4 trucchi per creare un logo professionale

4 trucchi per creare un logo professionale

Cosa distingue un logo “bello” da uno “brutto”? Non c’è bisogno di essere “addetti ai lavori”, un potenziale cliente anche non particolarmente competente in design può accorgersi che un logo è poco professionale e bollare un’azienda come “di bassa qualità”. Ecco 5 modi per riconoscere un bel logo… e per analizzare il tuo prima di crearlo.

Qualche settimana fa McDonald’s ha cambiato il suo logo classico, quello con gli archi dorati, con uno più… ehm… particolare.

Logo Mcdonalds Emily Z

Sì. L’ha fatto davvero.

L'”opera” è nata dalle mani di Emily Z, una TikTocker che, forte dei suoi studi avanzati di graphic design, ha deciso di operare un restyling dei loghi delle grandi multinazionali, a suo dire, brutti e poco professionali. Guarda qui:

Disclaimer per i meno “anglofoni”: Emily sta facendo dell’ironia, anzì, si è creata proprio un personaggio, quello della giovane graphic designer molto piena di sé e decisamente poco talentuosa. Un personaggio che ha avuto un successo eccezionale, visto che McDonald’s si è prestata al gioco divertendosi a “cambiarsi i connotati” per un giorno.

Cosa c’è che non va nel suo lavoro? Semplice. I suoi loghi sono BRUTTI. Non c’è bisogno di possedere una competenza professionale tale da comprendere per quali canoni estetici questo logo si possa definire brutto, semplicemente l’occhio, anche quello poco allenato, si accorge che “c’è qualcosa che non va” e percepisce un senso di scarsa professionalità, poca attenzione ai dettagli e, di conseguenza, bassa qualità del prodotto che quell’azienda vende.

I lavori di Emily Z sono dei casi estremi e grotteschi, ma anche piccoli difetti, magari percettibili solo agli addetti ai lavori, possono far scattare in chi guarda un senso di “non so cosa c’è che non va, ma non mi piace proprio”. Il marchio, la comunicazione grafica di un’azienda, sono l’elemento chiave della riconoscibilità dell’azienda stessa.  Pensa al logo di McDonald’s, quegli archi gialli che riconosceresti tra mille. «Quel bellissimo edificio adornato da quegli archi» diceva Ray Kroc nel film The Founder «non dice soltanto “Deliziosi hamburger all’interno”, rappresenta la famiglia, rappresenta la comunità, è un posto dove gli americani si riuniscono per spezzare il pane». Al di là del (discutibilissimo) personaggio di Kroc nel film, sono parole sante. Il tuo logo rappresenta i tuoi valori, per questo le sue forme non devono essere lasciate al caso.

Voglio svelarti 5 trucchi per sapere se il tuo logo sarà in grado di rappresentare la tua azienda al meglio e rendere riconoscibile la tua professionalità, la tua cura per i clienti e la tua passione. Eccoli qui:

(altro…)

Unicità e umanità per aprire un ecommerce e “sconfiggere” i giganti

Unicità e umanità per aprire un ecommerce e “sconfiggere” i giganti

Stai per aprire un ecommerce? Oppure l’hai già aperto ma gli affari non decollano? Temi la concorrenza dei “giganti” dell’ecommerce come Amazon? Guarda bene: ci sono delle caratteristiche nei tuo prodotto con le quali puoi battere ogni competitor.

“Pensavo di cominciare questa attività sul web, si tratta di un ecommerce, ecco il progetto. Che ne pensi?”

“Sei seduta? No? Allora siediti.
Dobbiamo ricominciare tutto da capo”.

Ecco per sommi capi il riassunto della prima consulenza con una cliente che si è tenuta la scorsa settimana. L’idea era buona, ben strutturata, con un progetto affascinante, sarebbe stato perfetto… se si fosse trattato di un negozietto di provincia negli anni 80. Ma si trattava di un ecommerce.

Aprire un ecommerce oggi è come avventurarsi nella giungla. Aprire un ecommerce senza un buon posizionamento è come attraversare la giungla con un taglierino spuntato al posto del machete. Ma cos’è questo famigerato posizionamento? Per comprenderlo meglio, ti consiglio questo articolo/metafora: te lo spiego con un esempio concreto, così è comprensibile al 100%.

Ma in concreto, come fa un’azienda oggi a creare un’attività sul web riuscendo a competere con i “grandi”? Come si fa ad aprire un negozio online quando c’è già Amazon che vende tutto, dalle ciabatte a forma di aragosta alle Sfere del Drago (con buona pace di Goku e Bulma)? Bisogna essere diversi dalla concorrenza, dotati di un prodotto originale, UNICI! L’unico modo per sconfiggere i grandi marketplace è, semplicemente, offrire qualcosa che loro non hanno.

Ecco allora 3 consigli consiglio per distinguersi dalla concorrenza e vincere nella tua attività online.

(altro…)

Video-tutorial: Crea una mini-membership impostando una password ai tuoi articoli WordPress

Video-tutorial: Crea una mini-membership impostando una password ai tuoi articoli WordPress

Nei miei articoli parlo spesso di membership, cioè di come creare un sito che rilasci dei contenuti riservati solo a chi ha pagato un’iscrizione o un abbonamento. Oggi voglio mostrarti un trucchetto per trasformare direttamente il tuo sito in una mini-membership semplicemente utilizzando una funzione nativa di WordPress

Se segui il mio blog, sai che spesso nei miei tutorial parlo di membership, cioè di come creare un sito attraverso il quale puoi rilasciare dei contenuti solo agli utenti che hanno pagato l’accesso.

aMember Pro software Membership
Ci sono molti servizi online e CMS che permettono di creare un sito di questo tipo; tra tutti consiglio di solito Amember per la sua completezza e le sue numerose funzionalità.
Ma oggi voglio mostrarti un trucchetto per trasformare direttamente il tuo sito in WordPress in una mini-membership semplicemente impostando una password per alcuni dei tuoi articoli.

Ipotizziamo che nel tuo blog, tra tutti i tuoi articoli, tu voglia riservare alcuni di loro solo a chi ha pagato l’iscrizione. Ti basta creare una pagina di vendita con un semplice pulsante PayPal e impostare una password per gli articoli che vuoi nascondere: ora ti spiego come.

(altro…)

Digital marketing e scrittura persuasiva: le parole alleate del copywriting

Digital marketing e scrittura persuasiva: le parole alleate del copywriting

Non è la razionalità ma le emozioni a guidare le scelte di acquisto. Sapevi che puoi suscitare emozioni con la tua scrittura per scrivere post convincenti che spingano a leggere fino alla fine? Ti spiego tutto in questo mio intervento su DonnaOn.

Oggi ti propongo un post diverso dal solito. Sono stata invitata ad una diretta su Instagram da Carina Fisicaro, Founder di DonnaOn International, da sempre impegnata ad aiutare le imprenditrici e le professioniste e ad offrir loro risorse utili per il loro business.

Se te la fossi persa, voglio regalarti la trascrizione del testo, perché siamo riuscite ad elaborare molte dritte interessanti per rendere efficaci i tuoi post sui social e sul web in generale. Trovi qui anche il video della diretta: c’è anche il link al profilo Instagram di @donnaon.international, se sei un’imprenditrice o una professionista non puoi proprio perdertelo.

(altro…)

Video-tutorial: Limitare l’accesso agli articoli WordPress con aMember

Video-tutorial: Limitare l’accesso agli articoli WordPress con aMember

Sapevi che con aMember puoi proteggere i tuoi contenuti WordPress? In questo modo puoi far sì che aMember blocchi l’accesso a determinati contenuti di WordPress agli utenti che non hanno un abbonamento attivo e addirittura a chi non ha raggiunto un determinato giorno dell’abbonamento!

Ciao e benvenuto nel video tutorial di oggi! Anche questa volta parliamo di Amember, un CMS per gestire la vendita online di infoprodotti, consulenze e membership che io personalmente ho adorato da subito per le sue potenzialità, ma che a quel che mi dicono molti clienti e colleghi… non è esattamente user-friendly!

L’argomento di oggi è come interfacciare Amember a WordPress. Sì, perché Amember e WordPress comunicano, anzi, tutti e due insieme possono rendere il tuo negozio online efficacissimo. Nello specifico, oggi parliamo di come far sì che Amember blocchi l’accesso a determinati contenuti di WordPress a chi non ha un abbonamento attivo e addirittura a chi non ha raggiunto un determinato giorno dell’abbonamento.

Sei pronto? Partiamo subito.

(altro…)