Microsoft lancia Video Authenticator per smascherare i deepfake
  • Notizie su bufale truffe e virus

    Hai presente quei video in cui viene sovrapposto un volto sul corpo di un’altra persona? Oppure in cui si fanno dire ad una persona delle cose che non ha mai detto?

    Si chiamano deepfake: grazie ad un’intelligenza artificiale, ad esempio, è stato creato un video di Barack Obama che diceva “Il presidente Trump è un completo str****”; oppure uno di Matteo Renzi che affermava: “Conte c’ha la faccia da cretino” (un video divulgato all’epoca da Striscia la Notizia). Naturalmente nessuno dei due aveva mai detto nulla di simile, ma i video erano assolutamente realistici e qualcuno ci è anche cascato.

    Questa tecnologia in passato è stata usata per creare ad arte delle bufale da spargere sui social, o addirittura per inquinare il dibattito politico e influenzare in maniera truffaldina il voto.

    Microsoft scende in campo con il suo nuovo strumento, Video Authenticator, che analizza un video ed è in grado di rilevare se è un falso.

    In vista delle imminenti elezioni presidenziali negli USA, sarebbe un ottimo strumento per rendere più onesto lo scontro politico e permettere a tutti di scegliere con serenità a chi dare il proprio voto.

    freccia giu
    freccia giu
    freccia giu

    Vorresti sfruttare i social network per migliorare la tua visibilità?
    Hai bisogno dell'aiuto di una professionista per elaborare la tua strategia di Social Media Management e tradurre le tue idee in post originali e accattivanti?

    Contattami: elaboreremo una strategia per migliorare la tua presenza sui social network e per impostare la tua nuova campagna pubblicitaria

    Confermando l'invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti dal sito enzalafrazia.it.
    Visualizza l'informativa sulla privacy

    Condividi questa notizia flash:

    Vuoi dire la tua? Commenta

    Se vuoi dire la tua, lascia un commento.

    Se sai come si fa, puoi usare questi tag e attributi HTML:

    <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> 


Torna in cima