Categoria: Notizie Flash - EnzaLaFrazia.it

Questa sezione del blog è dedicata alle ultime notizie su grafica, internet, sviluppo web e web marketing. Si tratta di notizie flash per tenersi aggiornati sulle ultime notizie dal mondo del Web.

  • Social Network Notizie Flash

    Hackerati i profili Twitter di BIll Gates, Elon Musk, Jeff Bezos e molti altri VIP

    Brutta soprpresa per alcuni personaggi del mondo dello spettacolo, della politica e della tecnologia: a causa di un attacco hacker sui loro profili Twitter è comparso il seguente messaggio:

    “I am giving back to the community. All Bitcoin sent to the address below will be sent back doubled! If you send $1,000, I will send back $2,000. Only doing this for 20 minutes”

    “Ho intenzione di donare qualcosa alla comunità. Tutti i Bitcoin inviati all’indirizzo qui sotto vi torneranno indietro duplicati! Se invii 1000 dollari, ti invierò 2000 dollari. Lo farò solo per 20 minuti”

    Account Twitter Bill Gates Hackerato

    Ieri sera intorno alle 22.00 ora italiana, lo stesso identico messaggio è comparso contemporaneamente sui profili di Joe Biden, Barack Obama, Kanye West, Bill Gates, Elon Musk e una serie di altri VIP americani e non, oltre a diverse aziende tra cui Apple e Uber.

    Nonostante un pronto intervento da parte del social network, il messaggio è ricomparso poco dopo: infine si è appurato che gli account di alcuni impiegati che avevano l’accesso di amministrazione sono stati compromessi, e ciò ha causato il diffondersi della truffa.

    Twitter fa sapere che ha già preso provvedimenti per chiudere la falla e sta conducendo ulteriori indagini per comprendere se ci siano state ulteriori ripercussioni.

    freccia giu
    freccia giu
    freccia giu

    Vorresti sfruttare i social network per migliorare la tua visibilità?
    Hai bisogno dell'aiuto di una professionista per elaborare la tua strategia di Social Media Management e tradurre le tue idee in post originali e accattivanti?

    Contattami: elaboreremo una strategia per migliorare la tua presenza sui social network

    Confermando l'invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti dal sito enzalafrazia.it.
    Visualizza l'informativa sulla privacy

    Condividi questa notizia flash:

  • Social Network Notizie Flash

    Novità su LinkedIn: sarà possibile registrare la pronuncia del tuo nome

    LinkedIn è pronto ad aggiungere una nuova e utilissima funzione ai profili utenti: ogni utente potrà dire a chi visita il suo profilo qual è la pronuncia del suo nome.

    Gli utenti di LinkedIn saranno abilitati a registrare un audio di massimo 10 secondi in cui pronunciano il loro nome, solo dalla versione app mobile del social, sia su Android che su iOS. L’ho fatto anche io per il mio profilo LinkedIn (puoi seguirmi per saper ein anteprima tutte le novità su web marketing, internet e social network cliccando qui):

    Si tratta di una funzione di gran valore quando si è alle prese con un potenziale contatto di lavoro, per evitare errori imbarazzanti che potrebbero pregiudicare la reciproca conoscenza.

    La nuova funzione sarà disponibile su tutti gli account entro la fine del mese. Anche Joseph Akoni, product manager di LinkedIn, ammette di aver apprezzato molto la nuova funzione: “Il mio secondo nome Nigeriano il 99% delle volte non viene pronunciato correttamente al primo tentativo!”

    freccia giu
    freccia giu
    freccia giu

    Vorresti sfruttare i social network per migliorare la tua visibilità?
    Hai bisogno dell'aiuto di una professionista per elaborare la tua strategia di Social Media Management e tradurre le tue idee in post originali e accattivanti?

    Contattami: elaboreremo una strategia per migliorare la tua presenza sui social network

    Confermando l'invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti dal sito enzalafrazia.it.
    Visualizza l'informativa sulla privacy

    Condividi questa notizia flash:

  • Social Network Notizie Flash

    Cambia l’algoritmo di Facebook: c’è il rischio che i tuoi post perdano di visibilità?

    Il blog di Facebook ha riportato la notizia qualche giorno fa: il social network di Mountain View sta cambiando il suo algoritmo, ovvero la priorità in cui vengono mostrati i post sulla bacheca.

    Cosa vuol dire questo? I post della tua pagina fan avranno ancora meno visibilità? I tuoi fan non vedranno più i tuoi status?

    Non è necessariamente così: Facebook intende premiare i post provenienti da pagine più autorevoli e originali e penalizzare chi pubblica fake news o articoli fuorvianti. Stando a quanto dichiara il blog ufficiale, il social network premierà:

    • gli autori verificati, affidabili e riconosciuti come autrevoli
    • le pagine che pubblicano post originali, che insegnano qualcos adi nuovo o offrono nuovi punti di vista mai letti prima

    Bando alle bufale, alle fake news e ai titoli acchiappa-click (click-bait).

    Insomma: se vuoi assicurarti di arrivare ai tuoi fan, scrivi sempre cose nuove, originali e che rispecchino le tue idee e la tua vision.

    freccia giu
    freccia giu
    freccia giu

    Vorresti sfruttare i social network per migliorare la tua visibilità?
    Hai bisogno dell'aiuto di una professionista per elaborare la tua strategia di Social Media Management e tradurre le tue idee in post originali e accattivanti?

    Contattami: elaboreremo una strategia per migliorare la tua presenza sui social network e per impostare la tua nuova campagna pubblicitaria

    Confermando l'invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti dal sito enzalafrazia.it.
    Visualizza l'informativa sulla privacy

    Condividi questa notizia flash:

  • Notizie flash su SEO e motori di ricerca

    Google introduce la funzione di “fact checking”: controllerà se le immagini rappresentano fake news

    Quando ricerchi nella sezione Immagini di Google, come fai a sapere se un’immagine è vera o falsa? Spesso un’immagine può riportare fake news oppure essere fuorviante.

    Quando un “distributore di bufale” o un troll vuole creare una notizia falsa, non basta che riporti semplicemente un testo: l’immagine in questi casi rappresenta una “prova provata” della veridicità del fatto.
    E invece no! Anche le immagini possono essere contraffatte, oppure decontestualizzate in modo da supportare una dichiarazione del tutto falsa.

    Per evitare questo tipo di comportamenti scorretti, Google da oggi riporterà sotto le immagini una valutazione della “qualità” dell’immagine (l’etichetta “Verifica dei fatti”).

    Google introduce la funzione di "fact checking": controllerà se le immagini rappresentano fake news

    La valutazione viene fatta da organismi indipendenti di valutazione (tutte le valutazioni sono raccolte nel database ClaimReview) e l’etichetta non influirà sul posizionamento della pagina web che riporta l’immagine.

    Lo scopo, infatti, è solo quello di informare gli utenti e far sì che le abbiano tutti gli strumenti per valutare un’informazione o una notizia che hanno ricevuto.

    freccia giu
    freccia giu
    freccia giu

    Vorresti posizionare meglio il tuo sito nei motori di ricerca?
    Sai che l'ottimizzazione di un sito può aiutarti a guadagnare molte posizioni su Google?

    Contattami: elaboreremo una strategia per farti posizionare al meglio sui motori di ricerca.

    Confermando l'invio di questo modulo dichiaro di aver preso visione dell’Informativa Privacy ed acconsento al trattamento dei dati personali sulla base di quanto disposto dal Regolamento UE 2016/679. Voglio ricevere newsletter ed aggiornamenti dal sito enzalafrazia.it.
    Visualizza l'informativa sulla privacy

    Condividi questa notizia flash:

Torna in cima