• video tutorial YOAST SEO per Wordpress

    Video Tutorial: YOAST SEO per WordPress – Parte 2: Configurazione specifica per pagine ed articoli

    Vorresti un migliore posizionamento sui motori di ricerca dei tuoi articoli? Con questo breve video ti spiego la configurazione del plugin YOAST SEO per WordPress per far sì che ogni articolo venga posizionato con la giusta descrizione e le giuste parole chiave.

    Ciao e benvenuto o benevenuta alla seconda parte del tutorial per l’utilizzo del plugin YOAST SEO per WordPress.

    Che cos’è YOAST? Si tratta di un plugin che puoi utilizzare sul tuo sito in WordPress per dare un’ottimizzazione di base per i motori di ricerca, oppure per migliorare il posizionamento dei tuoi contenuti.

    Se non l’hai già fatto ti invito a vedere la prima parte in cui ho trattato delle impostazioni generali del plugin, e tutte le configurazioni da fare dopo l’installazione.

    Leggi tutto

  • Old man yells at cloud

    Come lo chiamo? 7 esempi per trovare un titolo per il tuo articolo

    Lo sapevi che, secondo una ricerca, il 60% degli utenti legge solo il titolo degli articoli? Il titolo dell’articolo di un blog è una parte essenziale e aiuta il posizionamento nei motori di ricerca.

    Hai scritto l’articolo perfetto eppure ha fatto tre visite, zero condivisioni ed ha un bounce rate ai massimi storici (cioè 2 secondi dopo essere entrato, il lettore chiude la pagina e si rimette a cazzeggiare su Facebook).

    Eppure l’articolo è impeccabile, ho seguito alla lettera tutti i consigli di enzalafrazia.it! Allora Enza La Frazia mente!?! Lo sapevo che dovevo fidarmi solo di Aranzulla!

    Piano con le offese, ciccio: è possibile che i tuoi lettori non siano andati oltre il titolo. Hai letto bene: una ricerca della Columbia University (insieme a Microsoft Research e una serie di altri partner di ricerca che non ti sto a dire) ha dimostrato che oltre il 60% degli utenti di Twitter legge solo il titolo degli articoli, anche di quelli che condivide! Ti lascio immaginare i dati relativi ad altri social media…

    Oltretutto, soprattutto se contiene le parole chiave dell’articolo e viene inserito nei tag title e h1 del tuo sito, può migliorare molto il posizionamento nei motori di ricerca.

    Quindi, prima di partire in quarta, prova a “rifare il trucco” al tuo titolo. Se continui con la lettura, ho ben 7 esempi che ti illustreranno come rendere il tuo titolo pertinente, interessante, irresistibile… una calamita attira-lettori.

    Leggi tutto